Detrazioni fiscali serrature

Le detrazioni 2016 per manutenzioni straordinarie ed i moduli iva agevolata

Sostituzione serrature detrazione al 50%

Porte blindate certificate a risparmio energetico detrazione al 65%

Detrazioni fiscali serrature di sicurezza e porte blindate, iva agevolata prima casa, prorogate anche al 2016 le agevolazioni per ristrutturazione edilizia. Usufruire della detrazione fiscale per le manutenzioni straordinarie o ordinare e per l’eco bonus permette di essere agevolati ed incoraggiati ad accedere ad ottimi investimenti per la sicurezza della casa.

detrazioni-fiscali-serrature-2016

Anche per l’anno 2016 saranno prorogate le detrazioni per interventi di manutenzione straordinaria della prima casa ed iva agevolata ridotta al 10%.

La detrazione del 65% si applica agli interventi relativi al risparmio energetico, fra i quali, nel nostro specifico interesse, l’installazione di porte blindate e serramenti certificati per garantire un abbattimento termo acustico, una fono assorbenza ed isolamento termico dentro determinati parametri.

Detrazione serrature

La detrazione del 50% invece raggruppa anche i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, fra i quali l’acquisto e l’installazione di sistemi anti effrazione, ad esempio le serrature di sicurezza. E’ fondamentale però essere orientati su prodotti da investimento certificati dagli enti competenti, un esempio concreto sono i prodotti trattati dalla nostra azienda: cilindri e serrature approvati dal VdS.

Iva 10% per piccole manutenzione, per la prima casa e per le società cooperative

Per le piccole manutenzioni effettuate in una prima casa, come appunto l’installazione delle serrature, dove non vi è molta differenza fra il costo dei materiali ed il costo della manodopera, è possibile usufruire di un aliquota ridotta al 10%. Ecco il modulo da scaricare per beneficiare dell’Iva agevolata.

Solo se i costi delle materie prime hanno un valore imponibile molto più alto dei costi di installazione verrà applicata l’Iva al 10% solo sulla manodopera.

Bonifico Bancario Sepa per ristrutturazioni

Fra la banca dell’ordinante e la banca del beneficiario si inserisce un meccanismo di compensazione e di regolamento (con ritenute per il beneficiario) che mettono in funzione nel nostro specifico caso, le condizioni per beneficiare delle agevolazioni fiscali. Questo è il concetto di bonifico sepa applicato alle manutenzioni artigiane, non è un bonifico ordinario ma per beneficiare delle detrazioni e può essere suddiviso in bonifico per ristrutturazione edilizia (detrazione 50, manutenzioni, sostituzione serrature ecc…) e risparmio energetico (detrazione 65, infissi, porte ecc…).

Ecco un esempio illustrato di come si esegue il bonifico.

bonifico-bancario-sepa-detrazioni-sostituzione-serrature

Cosa deve essere scritto in fattura 

Sulla fattura sarà presente anche la dicitura presa dal sito dell’agenzia delle entrate ovvero: interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il compimento di atti illeciti da parte di terzi.

Video promozionale che suggerisce i prodotti da investimento da scegliere per la sicurezza anti effrazione e controllo accessi, sempre aggiornabili nel tempo. Approfittatene!