Detrazioni serrature 2022

Cambio serratura detrazione

Proroga delle detrazioni fiscali 2022 senza ristrutturazione che includono gli interventi di cambio serrature, la proroga è valida anche per il 2023 e 2024

Detrazioni serrature 2022, agevolazioni senza ristrutturazione cambio serratura porta blindata da doppia mappa a cilindro europeo e sistemi anti effrazione.

Bonus casa 2022 conferma la proroga per il bonus ristrutturazione e per la sostituzione di serrature, apposizione di sistemi antieffrazione.

Sistemi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il compimento di atti illeciti da parte di terzi.

Questa sopra descritta è la dicitura esatta che va riportata sulla fattura ed è tratta dal sito dell’Agenzia delle Entrate, va riportata qualora vi sia un’apposizione o sostituzione serrature o il montaggio di serramenti blindati.

Bonus casa 2022: Ecobonus e Bonus Ristrutturazione

Anche queste due misure saranno prorogate per il 2022 e in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio resteranno fino al 2024. La prima, l’Ecobonus classico, consiste in uno sconto sui lavori di efficientamento energetico che non rientrano in quelli per il Superbonus 110% (come ad esempio le caldaie), l’importo sarà del 60%.

Per quanto riguarda il Bonus Ristrutturazione, invece, questo consiste in una detrazione del 50% da ripartire in dichiarazione dei redditi su 10 anni e per una spesa massima di 96mila euro per ogni unità immobiliare, cambio serratura porta blindata, apposizione e sostituzione serrature.

Il bonus della ristrutturazione non è ben compreso per chi desidera sostituire una serratura doppia mappa con cilindro europeo o installare qualsiasi sistema anti effrazione perché credono che ci debba essere una ristrutturazione in corso. Nessun problema.

Lo ripeto, non occorre avere o attivare alcuna alcuna pratica di ristrutturazione edilizia o contattare l’Enea per concedersi il beneficio dei bonus fiscali al 50 per cento a fronte del cambio delle serrature di casa, per scopi differenti: serratura bloccata e riparazione serrature oppure aumentare la sicurezza anti effrazione per prevenire furti in casa.

Tra gli altri Bonus casa 2022, rinnovato al 2022 anche il Bonus ristrutturazioni (in cui rientra la sostituzione delle serrature). Tale agevolazione per la casa consiste in una detrazione dall’IRPEF del 50% delle spese sostenute, fino a 96.000 euro per unità immobiliare.

L’anno 2022 resterà un’opportunità di investimento per approfittare del bonus ristrutturazione e dell’articolo 16-bis del TUIR.

La Legge di Bilancio conferma fino al 31 dicembre 2024 le possibilità di beneficiare delle  detrazioni fiscali del 50 per cento e fino a 96.000 euro di spesa che concedono l’esecuzioni di lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria in edifici singoli o condomini.

Si ricorda che tuttavia tutti i bonus e le detrazioni fiscali 2022 2023 2024 per ristrutturazione edilizia sono riconosciuti per le spese rientranti nell’ambito di:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Questo articolo è proprio per te che effettui queste ricerche:

  • bonifico per detrazioni fiscali,
  • detrazione serrature,
  • detrazione cambio serratura,
  • detrazione cambio serratura porta blindata,
  • detrazione fiscale serratura porte blindata.

Fino al 31 Dicembre 2024: detrazione Irpef del 50% con limite di spesa di 96.000 euro e detrazione da 48.000 euro da ripartire in 10 quote annuali costanti.

Dal 1 Gennaio 2025: detrazione Irpef del 36% con limite di spesa di 17.280 euro da ripartire in 10 quote annuali costanti.

Sostituzione serratura detrazione agenzia delle entrate

L’abbiamo già detto ma la ripetizione è fondamentale, non occorre avere o attivare alcuna alcuna pratica di ristrutturazione edilizia o contattare l’enea per concedersi il beneficio dei bonus fiscali al 50 per cento a fronte del cambio delle serrature di casa.

Occorre accertarsi che il fabbro al quale affidi il lavoro per cambiare le tue serrature di casa o ufficio ti garantisca la massima qualità del montaggio e delle materie prime, una fattura con le apposite diciture per emettere il bonifico parlante adatto ad attivare la detrazione fiscale, il modulo dell’iva agevolata laddove necessario e la privacy.

Non c’è da compilare alcuna carta di richiesta comunale, niente, soltanto ricordarsi di far emettere una fattura apposita e di effettuare il bonifico bancario nel modo corretto, niente altro. È una procedura molto semplice.

Bonifico per detrazioni fiscali

Connettersi al proprio conto corrente dal proprio computer, tablet o smartphone:

  • selezionare la tipologia di bonifico: Ristrutturazione edilizia o recupero del patrimonio edilizio, nuova legge Art. 19 (ex 16 bis o ex 205);
  • inserire nome e cognome o ragione sociale della ditta fornitrice o venditore (ricordandosi di spuntare aggiungi beneficiario a rubrica);
  • inserire l’IBAN della ditta fornitrice;
  • inserire la partita IVA della ditta fornitrice;
  • indicare se casa privata, condominio ecc…;
  • inserire il vostro codice fiscale;
  • Inserire il numero di fattura ed una descrizione del lavoro svolto;
  • inserire l’importo della fattura e confermare il bonifico.

Per la detrazione fiscale conservare la fattura della ditta fornitrice e la ricevuta bancaria del bonifico e consegnare la suddetta documentazione al vostro commercialista oppure al ente autorizzato a gestire questa tipologia di pratiche (CAF ecc…).

La detrazione consiste in un rimborso in 10 rate annuali.

Ad esempio se la porta blindata ha un costo di € 2200,00, la detrazione (secondo la legge in vigore, al 50%) è di € 1100,00, vale a dire un rimborso di € 110,00 ogni anno per 10 anni.

Michele Bortolotti, Serratura Europea.

 

Documenti da conservare

La documentazione da conservare per poter attivare la detrazione fiscale a seguito del cambio serrature è la seguente:

  • fattura del fabbro che ha eseguito la sostituzione serratura
  • la ricevuta della banca che certifichi l’avvenuto bonifico specifico per detrazioni fiscali

La documentazione da riconsegnare compilata al fabbro:

  • consenso al trattamento dei dati personali, privacy
  • dichiarazione aliquota agevolata laddove è possibile usufruirne

L’aliquota agevolata al dieci per cento o al quattro per cento è un argomento che deve essere discusso in trattativa.

Fac simile della fattura per detrazioni fiscali

Fac simile iva agevolata 10

Con le parole chiave , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati